About us

La nostra storia con i norvegesi comincia nel 1990. A quell’epoca durante una vacanza a Ravello, sulla costiera amalfitana, un piccolo batuffolo di pelo fa di tutto per attirare la nostra attenzione e ci “sceglie” come suoi amici.

La prendiamo con noi e la chiamiamo Giulia. E’ stata la nostra prima “bambina”, perchè allora ancora non avevamo figli.

 

 

Ha rallegrato le nostre giornate fino a giugno del 2007, compagna meravigliosa che ci è stata accanto per quasi 17 anni, che ha visto nascere e crescere i nostri figli, ha saputo tenersi alla larga da loro quando la “torturavano” toccandole i ciuffetti di pelo che le uscivano dalle orecchie, che ha amato il mio primogenito tanto da essere lei a svegliarlo la mattina per andare a scuola e lei ad accompagnarlo a letto la sera. Indimenticabile Giulia … anche durante la malattia ha sopportato tutte le mie cure e le mie medicazioni, che le hanno fatto capire quanto volevamo che fosse ancora con noi e che hanno contribuito a tenerla viva ancora per altri due anni e mezzo.

Per tutta la sua vita averla accanto ci ha donato gioia e le siamo grati per averci dato la possibilità di apprezzare ed amare sempre di più questa specie affascinante.

Quando ci ha lasciato un vuoto incolmabile, una sensazione di angoscia ci toglieva quasi il fiato. E’ per questo motivo, che dopo tanta malattia e tanto dolore abbiamo pensato che l’arrivo di un cucciolo potesse ridarci fiducia nella vita, potesse donarci di nuovo la gioia che si ha nel condividere la propria vita con un gatto.

Giulia certamente non era una norvegese, ma abbiamo cercato un gatto che le somigliasse non solo fisicamente, ma anche caratterialmente. E così siamo arrivati a scoprire questa meravigliosa razza, piena di fascino.

Ed è con questo stato d’animo, dolorante ma pieno di fiducia nel futuro che siamo arrivati da Anna Maria, all’allevamento Quebrada del Yuro. Lì abbiamo trovato due “tesori”, le nostre piccole Aleidida ed Arencibia.

 

Chi siamo

Mi chiamo Francesca. Insieme a mio marito Olivier viviamo a Roma, con i nostri due figli, Francesco e Andrea.

 

Abbiamo la fortuna di offrire ai gatti che vivono con noi due grandi terrazze, immerse nel verde, accanto a Villa Blanc.

I nostri gatti fanno parte integrante della nostra famiglia e offriamo loro una vita serena, piena di cure, attenzioni e soprattutto amore. Perché è vero quello che dice la mia amica Anna Maria dell’Allevamento Quebrada del Yuro “Tutte le cure e le attenzioni che gli riserverete non saranno inutili, il gatto ve le ricambierà”.

Infatti solo vivendo in completa sintonia con essi, possiamo godere reciprocamente della loro presenza e del loro amore.

Al di là di quello che si legge in molti siti internet relativi ai gatti norvegesi delle foreste sul carattere di questi meravigliosi animali, è possibile affermare che sono estremamente affettuosi e desiderosi di compagnia. Per questo motivo se si è fuori casa per molte ore al giorno sarebbe meglio avere due gatti che tra loro possano “farsi compagnia”.

Sono infinitamente grata ad Anna Maria, la “mamma” di Aleidida ed Arencibia per averci affidato le due sorelline nello stesso momento. Aleidida ed Arencibia hanno potuto continuare a vivere insieme, giocando come prima e soprattutto dormendo l’una accanto all’altra, come erano abituate a fare nella loro casa materna.

Arencibia ha spesso cercato in Aleidida la mamma, tentando di prendere il latte, come se fosse ancora piccola. La sorella, con fare molto materno, glielo ha lasciato fare, aiutandola a superare momenti di “malinconia”. Ancora adesso, anche se raramente, capita ancora di vederle “giocare a mamma e figlia”.

E’ un’esperienza unica questa, di veder crescere due cucciole nello stesso tempo … indimenticabile.

 

 

Osservatorio-Italiano-HCM-Felina

AFeF

free counters





Vote for me in Top cat breeders
The best catteries